Il giornale di politica, cultura e informazione

più indipendente e libero

IL GIORNALE ITALIA REALE MAGGIO GIUGNO 2018

ITALIA REALE MAGGIO GIUGNO 2018

Il Giornale Italia Reale

autore: 
italia reale

Comitato di Redazione

Da quasi 50 anni Italia Reale è la testata dei monarchici italiani e di tutti coloro che intendono informarsi su un giornale libero!
 
Se non avete ancora contribuito è il momento più opportuno per farlo, seguendo le indicazioni sotto riportate: 
Occorre inviare un contributo che si quantifica, in via del tutto indicativa, in € 25,00 a mezzo bollettino di conto corrente postale, intestato a: 
argomenti: 
anno: 

13 giugno 1946: 72 anni fa cominciava l’esilio di re Umberto II

Dopo che il 10 giugno 1946 la Corte di Cassazione ha proclamato i risultati del referendum, che davano vincente la repubblica sulla monarchia italiana, era stato rimandato al 18 giugno il giudizio definitivo su proteste, reclami,

Le Notizie Reali


In questa sezione riportiamo alcune notizie di attualità sulle Monarchie proveniente da tutto il mondo.

Dopo la missione diplomatica di Donald Trump nel Regno Unito (uscente dall’Unione Europea) ha tappa obbligata è stata l'incontro con la Regina Elis

Alla Cappella Reale del palazzo St.

Pagine

Riflessioni di Italia Reale


In questa sezione segnaliamo alcuni contenuti selezionati dal web, aggiungendo le nostre riflessioni o commenti in merito

L'opinione di Italia Reale:

In occasione della Giornata della Felicità è stato pubblicato il Rapporto sulla Felicità 2018, che classifica i livelli di felicità di 156 paesi in tutto il mondo.
 

L'opinione di Italia Reale:

Un incendio ha distrutto una parte del tetto dell’Abbazia Sacra San Michele, che era sottoposto a lavori di ristrutturazione.
 
L’Abbazia Sacra San Michele, arroccata dall'anno 983 su uno sperone di roccia del monte Pirchiriano, domina l'ingresso di Val di Susa, è simbolo del Piemonte,  ed è candidata ad essere inserita nella lista del patrimonio mondiale dell'Unesco.
 

L'opinione di Italia Reale:

Il sindaco di Napoli De Magistris invece di cercare di risolvere i gravi problemi della città e di combattere la camorra, pensa a modificare la toponomastica della città.
 
Con l’assurda decisione di cancellare «via Vittorio Emanuele III» , il sindaco dimentica che Re Vittorio Emanuele III nacque proprio a Napoli, con il titolo di principe di Napoli, che nel 1946, Napoli votò per l'80% a favore della Monarchia, e la strage di via Medina, dove trovarono la morte molti giovani di fede monarchica.
 

L'opinione di Italia Reale:

Secondo un sondaggio la persona che si è comportata meglio durante la crisi catalana è Re Felipe VI di Spagna.
 
Anche la spinosa questione catalana conferma come sia importante la presenza del Re che, essendo l’unica figura super partes e che rappresenta l’Unita del Paese, può aiutare il Paese a superare un periodo delicato. 
 

Pagine