IL GIORNALE ITALIA REALE LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE 2021

ITALIA REALE LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE 2021

Il Giornale Italia Reale

autore: 
italia reale

Comitato di Redazione

Da più di 50 anni Italia Reale è la testata dei monarchici italiani e di tutti coloro che intendono informarsi su un giornale libero!
 
Se non avete ancora contribuito è il momento più opportuno per farlo, seguendo le indicazioni sotto riportate: 
Occorre inviare un contributo che si quantifica, in via del tutto indicativa, in € 25,00 a mezzo bollettino di conto corrente postale, intestato a: 
argomenti: 
anno: 

223° anniversario della nascita di Carlo Alberto di Savoia

Ricorre il 223° anniversario della nascita di Carlo Alberto di Savoia, Re di Sardegna, detto il Magnanimo, non solo una delle figure più importanti della Dinastia sabauda, ma anche del Risorgimento

115° anni fa nasceva la Regina Maria Josè

Figlia del Re Alberto del Belgio e della Regina Elisabetta, Maria José de Saxe Coburgo Gotha è nata a Ostenda, il 4 agosto 1906.

Notizie Reali


In questa sezione riportiamo alcune notizie di attualità sulle Monarchie proveniente da tutto il mondo.

Nella notte tra il 16 e il 17 luglio 2018, si è svolto un lungo corteo

Sua Maestà la Regina Elisabetta II ha presieduto la tradizionale cerimonia dell'Ordine della Giarrettiera al Castello di Windsor, durante la quale il r

Pagine

Riflessioni di Italia Reale


In questa sezione segnaliamo alcuni contenuti selezionati dal web, aggiungendo le nostre riflessioni o commenti in merito

L'opinione di Italia Reale:

In Romania assistiamo ad un significato e positivo momento storico in cui per la prima volta un presidente eletto riconosce pubblicamente i torti subiti dalla Famiglia Reale perpetuati

L'opinione di Italia Reale:

I mezzi di informazioni, che sono nelle mani del potere oligarchico europeo, nascondano la forte vittoria del partito euroscettico alle elezioni in Polonia. Inoltre i ritardi nella pubblicazione dei risultati definitivi hanno alimentato i sospetti che il voto sia stato truccato.
 
Il motivo di questo silenzio è che queste elezioni sono un ostacolo all'avvicinamento della Polonia all’adozione dell’euro e potrebbero diventare un elemento di destabilizzazione per tutta la UE.
 

Pagine