Il giornale di politica, cultura e informazione

più indipendente e libero

IL GIORNALE ITALIA REALE NOVEMBRE DICEMBRE 2018

ITALIA REALE NOVEMBRE DICEMBRE 2018

Il Giornale Italia Reale

autore: 
italia reale

Comitato di Redazione

Da più di 50 anni Italia Reale è la testata dei monarchici italiani e di tutti coloro che intendono informarsi su un giornale libero!
 
Se non avete ancora contribuito è il momento più opportuno per farlo, seguendo le indicazioni sotto riportate: 
Occorre inviare un contributo che si quantifica, in via del tutto indicativa, in € 25,00 a mezzo bollettino di conto corrente postale, intestato a: 
argomenti: 
anno: 

Il Pantheon di Roma resta gratuito

Alberto Bonisoli, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali nel governo Conte, ha comunicato che il Pantheon di Roma resterà gratuito, al contrario di quanto aveva detto nel 2017 l'allora ministro Dario Franceschini che aveva proposto l'intenzione di un biglietto d'ingresso da 2 euro.
 
Il ministro Bonisoli ha anche scritto che l'introduzione del biglietto avrebbe limitato la tradizionale libertà di accesso nelle chiese di culto della capitale e che questo provvedimento avrebbe creato una barriera tra  il monumento e la piazza che da sempre sono percepiti come un armonioso insieme unico, da fruire senza barriere.
 
Pertanto il Pantheon di Roma rimarrà un luogo aperto, anzi, sarà ancora più accessibile in quanto il Ministero sta già lavorando, in collaborazione con il Comune di Roma, a migliorare la qualità dell’offerta culturale e alla predisposizione di nuovi percorsi di visita.
 
Noi monarchici, come anche tutti gli italiani, ringraziamo il ministro dei Beni culturali Bonisoli per questa bella notizia.
 
Nel gennaio del 1878, in occasione della morte del primo Re d'Italia Vittorio Emanuele II, il Pantheon fu scelto quale dimora delle salme dei Reali d'Italia, dove attualmente accoglie le spoglie mortali di Re Vittorio Emanuele II, Re Umberto I e della Regina Margherita di Savoia.
Sono destinate ad esservi sepolte anche le salme dei Reali d'Italia Re Vittorio Emanuele III, la Regina Elena, il Re Umberto II e la Regina Maria Josè.
 

story: 

Notizie Reali


In questa sezione riportiamo alcune notizie di attualità sulle Monarchie proveniente da tutto il mondo.

Comunicato del principe Luigi di Borbone, Duca d'Angio, ai fr

Il presidente della Cina è in visita di stato 

Pagine

Riflessioni di Italia Reale


In questa sezione segnaliamo alcuni contenuti selezionati dal web, aggiungendo le nostre riflessioni o commenti in merito

L'opinione di Italia Reale:

Secondo un sondaggio la persona che si è comportata meglio durante la crisi catalana è Re Felipe VI di Spagna.
 
Anche la spinosa questione catalana conferma come sia importante la presenza del Re che, essendo l’unica figura super partes e che rappresenta l’Unita del Paese, può aiutare il Paese a superare un periodo delicato. 
 

L'opinione di Italia Reale:

Mentre la Romania non si vergogna del passato e anche le istituzioni repubblicane riconoscono la grandezza della Monarchia, in Italia si dimentica il passato e in particolare il regime repubblicano cerca di cancellare la Monarchia, nonostante sia stata Lei a far diventare gli italiani un Popolo ed una espressione geografica una Nazione.
 

L'opinione di Italia Reale:

Nei giorni scorsi in Iran sono scoppiate numerose rivolte spontanee contro il regime repubblicano teocratico che hanno portato alla morte almeno 21 manifestanti e ad oltre 500 arresti.
 
L’uccisione dei dimostranti ha scatenato la rabbia della popolazione in molte città. A Khorramabad la folla ha assaltato il tribunale e lo hanno incendiato. In altri video si sentono manifestanti gridare “Ucciderò chiunque uccide i miei fratelli”, “Morte al dittatore”, “Morte a Khamenei” o anche “Conservatori, riformisti, siete tutti uguali”.
 

L'opinione di Italia Reale:

Il meccanismo che ha portato l’Agenzia del farmaco (EMA) ad Amsterdam mette in luce cosa sia la UE, una enorme burocrazia oligarchica che, per paura e incapacità, si affida addirittura alla sorte invece di compiere delle scelte, continuando così a perdere credibilità, già dissipata da diversi anni.
 

Pagine