rassegna

10 febbraio : Il Giorno per ricordare le Foibe e l'Esodo degli italiani

Il giorno 10 del mese di febbraio si celebra la giornata della memoria per le vittime delle foibe e dell'esodo degli istriani, fiumani e dalmati, istituita con la legge 92/2004 dello Stato italiano. 
 
Molti italiani che vivevono in quei territori furono costretti ad abbandonare le loro case, altri furono uccisi dai partigiani comunisti di Tito, alcuni dei quali addirittura gettati vivi nelle foibe, dove morirono dopo una lunga agonia. 

Il 41,6% dei croati vuole la Monarchia

Da un recente sondaggio condotto dal gruppo monarchico croato - "Consilium Regium Croaticum" - risulta che la monarchia non è stata dimenticata in Croazia e molti intervistati vorrebbero che la Corona torni nel loro Paese.
 

Il Popolo si ribella e la repubblica francese è al collasso

Dopo la reazione della polizia francese contro alcuni studenti  nel paesino di Mantes-la-Jolie, dove questi giovani sono stati immortalati in video in ginocchiati e con le mani legate dietro la schiena, la repubblica di Macron ha scelto misure eccezionali per contrastare i gilet gialli a Parigi, utilizzando addirittura i blindati della gendarmeria francese che erano stati utilizzati in Kosovo.
 

World Happiness Report 2018

In occasione della Giornata della Felicità è stato pubblicato il Rapporto sulla Felicità 2018, che classifica i livelli di felicità di 156 paesi in tutto il mondo.
 

Napoli e Vittorio Emanuele III di Savoia

Il sindaco di Napoli De Magistris invece di cercare di risolvere i gravi problemi della città e di combattere la camorra, pensa a modificare la toponomastica della città.
 
Con l’assurda decisione di cancellare «via Vittorio Emanuele III» , il sindaco dimentica che Re Vittorio Emanuele III nacque proprio a Napoli, con il titolo di principe di Napoli, che nel 1946, Napoli votò per l'80% a favore della Monarchia, e la strage di via Medina, dove trovarono la morte molti giovani di fede monarchica.
 

Dopo la Cappella della Sindone e il Castello di Moncalieri anche Sacra di San Michele brucia

Un incendio ha distrutto una parte del tetto dell’Abbazia Sacra San Michele, che era sottoposto a lavori di ristrutturazione.
 
L’Abbazia Sacra San Michele, arroccata dall'anno 983 su uno sperone di roccia del monte Pirchiriano, domina l'ingresso di Val di Susa, è simbolo del Piemonte,  ed è candidata ad essere inserita nella lista del patrimonio mondiale dell'Unesco.
 

Iran : il popolo si ribella al regime repubblicano teocratico, i giovani guardano al principe Reza Pahlavi come il loro leader

Nei giorni scorsi in Iran sono scoppiate numerose rivolte spontanee contro il regime repubblicano teocratico che hanno portato alla morte almeno 21 manifestanti e ad oltre 500 arresti.
 
L’uccisione dei dimostranti ha scatenato la rabbia della popolazione in molte città. A Khorramabad la folla ha assaltato il tribunale e lo hanno incendiato. In altri video si sentono manifestanti gridare “Ucciderò chiunque uccide i miei fratelli”, “Morte al dittatore”, “Morte a Khamenei” o anche “Conservatori, riformisti, siete tutti uguali”.
 

Pagine