Il Re di Giordania riceve il premio Scholar-Statesman 2019

Data: 
22 novembre 2019
Sua Maestà il re Abdullah II di Giordania, accompagnato dalla regina Rania e dal principe ereditario Hussein, ha ricevuto il premio Scholar-Statesman 2019.
 
Il premio è stato consegnato al Re di Giordania dal presidente del Washington Institute for Near East Policy (WINEP), in segno di apprezzamento per la sua saggia politica, per promuovere la pace, la sicurezza la stabilità, l'armonia e la tolleranza in Medio Oriente.
 
Durante la cerimonia, il direttore esecutivo del WINEP ha osservato che quando Sua Maestà parla, la gente lo ascolta, siano essi leader in tutto il mondo o milioni di persone, che contano su di lui per la sua saggezza, guida e leadership.
 
Da parte sua, il presidente del consiglio di fondazione WINEP si è rivolto al re dicendo: "Hai guidato il tuo paese con forza, compassione, moderazione e saggezza. Ti sei impegnato per la pace e sei stato un leader nella battaglia per affrontare l'estremismo. Nella tua fede e in tutte le fedi. sei stato un vero partner del nostro paese, gli Stati Uniti. "
 
Durante la cerimonia, è stato proiettato un video che evidenzia i risultati e gli sforzi del Sovrano per perseguire la pace nella regione e per promuovere il dialogo e l'armonia interreligiosa, nonché il suo ruolo di Custode hashemita dei luoghi santi islamici e cristiani di Gerusalemme.
 
Dopo aver ricevuto il premio, il Re Abdullah ha parlato degli ultimi sviluppi in Medio Oriente, della minaccia del terrorismo e dell'estremismo e degli sforzi per perseguire la pace nella regione.
 
Mentre era a New York, dove ha ricevuto il premio Scholar-Statesman 2019, il re di Giordania ha incontrato il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres per rivedere gli sviluppi regionali e gli sforzi per perseguire la pace e la stabilità nella regione.