La famiglia reale olandese partecipa al Prinsjesdag 2017

Data: 
19 settembre 2017
Il re Guglielmo Alessandro e la regina Maxima dei Paesi Bassi hanno partecipato al Prinsjesdag 2017, la cerimonia di apertura dell’anno parlamentare olandese, che si è svolta al Ridderzaal di L'Aia.
 
Il re Guglielmo Alessandro  ha tenuto il suo discorso annuale dal trono (Troonrede), che delinea la linea politica ed i piani principali per il prossimo anno.
 
Questa volta il sovrano ha subito spostato la sua attenzione alla devastazione di St Maarten, Saba e St Eustatius, le isole caraibiche che fanno parte del Regno dei Paesi Bassi, colpite dall'uragano Irma.
 
"Tradizionalmente, nel giorno della apertura parlamentare, tutti gli occhi sono puntati su l'Aia, ma oggi i nostri pensieri vanno innanzitutto per le persone di San Maarten, Saba e St Eustatius, che sono state colpite così duramente dal potere distruttivo dell'uragano Irma. I nostri cuori vanno a loro. È proprio in circostanze difficili come queste che i legami dell'unità nel nostro Regno vengono in primo piano. Il governo farà tutto il possibile per alleviare il dolore delle isole."
 
La situazione economica dei Paesi Bassi è migliore di quella del 2012", ha detto il re. "La crisi economica è stata superata grazie al duro lavoro".
"Guardando ai Paesi Bassi, vediamo molti sviluppi positivi alla fine di questo periodo. Più persone hanno un lavoro. Più persone acquistano una casa. Gli imprenditori investono di più. E dopo un anno difficile vediamo un'economia prospera . Tuttavia, non tutti vedono una crescita economica nella vita quotidiana. È quindi importante che più persone beneficino della prosperità economica".
 
Il re ha menzionato gli attacchi terroristici nei Paesi che circondano i Paesi Bassi e ha affermato che il modo migliore per combattere il terrorismo è quello di "continuare a vivere il nostro modo di vivere.
"Inoltre, vediamo che c'è molto di più nel mondo che ci circonda. Pensate a tutte le guerre e conflitti armati che mettono in pericolo il mondo, la minaccia del terrorismo e della migrazione. Anche le relazioni geopolitiche cambiano."
 
Il re  ha elogiato l'atteggiamento costruttivo di molti partiti negli Stati generali. 
"Alla soglia del prossimo periodo del governo, un nuovo anno parlamentare inizia oggi, in cui il prossimo programma del governo determinerà il suo lavoro. I Paesi Bassi sono un paese di coalizione. Attraverso la cooperazione, molto è stato raggiunto nel periodo che ci sta dietro, ma c'è molto da costruire. I rappresentanti della gente  hanno una pesante responsabilità."
 
Tornati al palazzo di Noordeinde, il re Guglielmo Alessandro , la regina Maxima, il principe Costantino e la principessa Laurentien sono apparti sul balcone per salutare la folla sottostante.